L’ultima bomba di Hitler

34 anni fa, il 25 aprile 1983 scoppiava l’ultima grande bomba di Hitler. I responsabili del settimanale tedesco «Stern» presentavano ad Amburgo davanti a 250 giornalisti della stampa internazionale la sensazione del decennio: i diari segreti di Adolf Hitler, scovati dopo rocambolesche ricerche dal reporter Gerd Heidemann che li aveva acquistati per l’astronomica cifra di quasi dieci milioni di marchi tedeschi. Tre giorni dopo, lo «Stern» iniziava a pubblicare i primi stralci tratti dai 62 volumi di diari che Hitler avrebbe redatto dal 1932 al 1945. Read more →

2017-04-20 SRF

20. April 2017, SRF

«Früher nannte man das Zensur»

Neu sollen Akten des Nachrichtendienstes im Bundesarchiv 80 statt 50 Jahre unter Verschluss bleiben. Einschätzungen von Sacha Zala, Direktor der Forschungsgruppe der Diplomatischen Dokumente der Schweiz.
Read more →

2017-04-10 RSI Rete Due

10. April 2017
RSI Rete Due, attualità culturale

Il treno di Lenin 1917

      RSI Rete Due attualità culturale


Riparte il treno speciale Zurigo-Petrograd, che consentì a Lenin di dare il via alla rivoluzione d’ottobre.

Link: RSI Rete Due

Il pesce d’aprile e i buoi

Spaghettiernte im Tessin - ein Aprilscherz der BBC 1957Oggi è il 1° aprile e questa data è ormai diventata per antonomasia l’etichetta per la burlesca tradizione del cosiddetto «pesce d’aprile», il giorno nel quale è lecito sferrare scherzi a scapito degli sprovveduti e degli ignari del calendario. Le origini di questa consuetudine diffusa in molti paesi rimangono nel buio dei tempi. Forse proprio per questo circolano dozzine d’audaci teorie che cercano di far luce, ma che mi lasciano il sospetto che siano esse stesse vittime della burla che cercano di spiegare. Read more →

2017-03-29 Le Temps

29. März 2017, Le Temps

Le crime qui plombe les relations entre Berne et Moscou

En 1923, un jeune Suisse revenu de Saint-Pétersbourg assassine un diplomate russe à Lausanne. Après son acquittement, les relations diplomatiques entre les deux pays resteront gelées pendant vingt-trois ans.
Read more →

2017-03-29 Neue Zürcher Zeitung

29. März 2017, Neue Zürcher Zeitung, S. 36

Der falsche Tell aus Petersburg – «Die Affäre Conradi» bei SRF

Ein TV-Film erhellt das Attentat des Antikommunisten Moritz Conradi auf den sowjetischen Diplomaten Vaclav Worowsky, das ein langes Zerwürfnis zwischen dem Kreml und der Schweiz zur Folge hatte.
Read more →

La Svizzera altrove

Eine DC-9 der Swissair Nella prassi del riconoscimento di Stati, la Svizzera segue il cosiddetto principio dei tre elementi, vale a dire che il riconoscimento presuppone l’esistenza di un territorio, di un popolo e di un governo legittimo.
Esattamente 49 anni fa, il 18 marzo 1968, il capo del servizio giuridico del Dipartimento federale degli affari esteri, Emanuel Diez, in un appunto confidenziale (dodis.ch/32153) riportava i risultati di una conversazione avuta con il segretario generale della Swissair riguardo agli insegnamenti da trarre dall’ultima esercitazione di difesa nazionale. In caso di guerra, la Swissair avrebbe dunque deciso di trasferire gli aeroplani a grande autonomia o in Messico, ove vigevano condizioni climatiche migliori, oppure in Canada che offriva probabilmente vantaggi politici. Infatti, già nell’ottobre del 1959, delegazioni dei due Paesi avevano concordato con uno scambio confidenziale di lettere il trasferimento temporaneo di compagnie svizzere in Canada durante una crisi internazionale (dodis.ch/17841). Read more →